Matrimonio italo-belga, come sposarsi nell’Unione europea

Ospitiamo un intervento di Letizia che vive e lavora a Bruxelles e ci racconta quali sono i passaggi burocratici che devono affrontare un/una belga e un/una italiano a Bruxelles per potersi sposare in Italia. Letizia ha disegnato un simpatico schemino che trovate qui seguito. Dopo la versione inglese c’è anche la versione italiana del post. Buona lettura!

Mappa di Letizia

“Getting married is out of fashion!” – they say. But we wanted to do it anyways. We are an Italo-Belgian couple, have been together for 3 years and living in Brussels. Our decision to get married is not because of the tradition or of pressure from our families. We just wanted to make our union formal and do it with our families and closest friends. To tell everybody how much we care of each others and… organise a huge cool party! Since we have family in both countries, we decided to get married in Italy, so that my part of the family would be able to join. A great idea! Romantic civil wedding in Palazzo Vecchio, Firenze (my hometown). Everybody was excited, we were super EXCITED! Oh, well, that was before we had a look into the formalities….
As an Italian resident abroad, AIRE, as they say, I need to deal with the Italian Consulate in Belgium. I need also documents from my municipality of residence: Ixelles, Belgium; and I need to fetch my original birth certificate in the municipality I was born (Fiesole, in Italy). Wout, my fiancé, needs to deal with his municipality of residence (also Ixelles) and his municipality of birth (Gent). Plus, and here comes the best part: he needs to deal with the Belgian Consulate in Rome… because he wants to get married in Italy. All these documents need to go back to Belgium, where we get one document confirming we can get married. This then is transferred to Firenze, where we actually need to go through another bunch of steps before actually being able to say “YES!” and get married. Maybe. Because Firenze is a very popular wedding place and places are limited. So you need to book in advance and AIRE (so Italians living abroad) are only second to residents of Firenze to get a spot. We hope to be able to book our 30minutes (30 MINUTES!!) on the first Saturday of September. If we get there on time!
Since Wout looked a bit confused by all these steps, I decided to draw a scheme of how it looks like to get married in the EU. And this is not including: finding the love of your life and organising the party, ehm: parties. That’s for the next phase.

ITALIANO:

“Sposarsi è fuori moda!” – Dicono. Ma abbiamo voluto farlo comunque. Siamo una coppia italo-belga, siamo insieme da 3 anni e viviamo a Bruxelles. La nostra decisione di sposarci non è dovuta alla tradizione o alla pressione delle nostre famiglie. Volevamo solo formalizzare la nostra unione con la partecipazione delle nostre famiglie e gli amici più stretti. Per dire a tutti quanto teniamo l’uno all’altro e… organizzare una grande festa! Dal momento che abbiamo famiglia in entrambi i Paesi, abbiamo deciso di sposarci in Italia, in modo che una parte della mia famiglia sia in grado di partecipare. Una grande idea! Un romantico matrimonio civile a Palazzo Vecchio, Firenze (la mia città natale). Tutti erano eccitati, eravamo super eccitati! Oh, beh, questo accadeva prima di dare uno sguardo alle formalità legali che ci aspettavano…
Come italiana residente all’estero, AIRE, come si dice, ho bisogno di avere a che fare con il Consolato italiano in Belgio. Ho bisogno anche dei documenti dal mio comune di residenza: Ixelles, Belgio; e ho bisogno di recuperare il mio certificato di nascita originale nel comune dove sono nata (Fiesole, in Italia). Wout, il mio fidanzato, deve chiedere di documenti al suo comune di residenza (anche Ixelles) e il suo comune di nascita (Gent). Inoltre, e qui arriva la parte migliore: ha bisogno di sentire il Consolato del Belgio a Roma … perché ci vogliamo sposare in Italia. Tutti questi documenti devono tornare in Belgio, dove si ottiene un documento che conferma che possiamo sposarci. Questa documentazione poi viene trasferita a Firenze, dove abbiamo effettivamente bisogno di passare attraverso altri passaggi prima di essere effettivamente in grado di dire “Sì!” e sposarci. Può Essere. Perché Firenze è un luogo di nozze molto popolare e i posti sono limitati. Quindi è necessario prenotare in anticipo e gli italiani residenti all’estero sono secondi solo ai residenti a Firenze per ottenere un posto. Speriamo di essere in grado di prenotare i nostri 30 minuti (30 minuti !!) per il primo Sabato di Settembre. Se arriviamo in tempo!
Siccome Wout sembrava un po ‘confuso da tutti questi passaggi, ho deciso di disegnare uno schema che mostra come appare sposarsi nell’UE. E questo non include: trovare l’amore della tua vita e organizzare la festa, ehm: le feste. Sarà per la fase successiva.

CambioPaese in diretta su RTL 102.5 a Cervellini in Fuga

Ringraziamo Martino, Francesco e Gabriele per averci ospitato in diretta su RTL 102.5 alla trasmissione Cervellini in Fuga. Buon ascolto a questo link: http://www.rtl.it/rubriche/40/Cervellini/39628/Giovanni_dal_Belgio/

E non dimenticate di fare una donazione per la nostra webserie qui: http://www.kapipal.com/cambiopaeseRTL 102.5

Fai una donazione al nostro progetto #CambioPaese: nuovo video

Cerchiamo fondi per poter andare a intervistare i ragazzi protagonisti della webserie Cambio Paese in giro per il mondo. Ci siamo prefissi come traguardo 3mila euro, ma stiamo già facendo economia e, pur senza aver ricevuto ancora donazioni, stiamo girando una nuova puntata da Monaco di Baviera.

Però, per andare avanti col progetto abbiamo bisogno della tua mano, fai una donazione a questo link please http://www.kapipal.com/cambiopaese
Ci dai una mano?

Episodio numero 4: Vedo la BBC

Tag

, , , , , , , , , , ,

Ecco il quarto episodio della webserie: Vedo la BBC. Il protagonista è Maurizio Molinari, giornalista che collabora con la BBC e che si è prestato a ”giocare” con noi in questo episodio.

Se ti piace la nostra idea supportaci con una donazione http://www.kapipal.com/cambiopaese .

Fine delle vacanze

Tag

, , , , ,

I Cambiatori di Paese, in questo periodo, vivacchiano tra il godimento di una vacanza estiva in madrepatria appena trascorsa e l’imminente ritorno nel Paese in cui lavorano. Sentimenti contrastanti e pensieri fluttuano nel Cambiatore di Paese: tra la vacanza mangereccia, solereccia e mareccia, e il Paese più grigetto nel quale devono tornare per lavorare e mettere da parte il nuovo gruzzolo per il prossimo viaggio…in un altro Paese…Image

Iniziano a parlare di noi

Ecco il primo articolo che parla di Cambio Paese. 

Il titolo è ‘’Cambio Paese’’ e i primi video sono comparsi su YouTube da qualche settimana. Mostrano le difficoltà di “inserimento” dei ragazzi nel mondo del lavoro italiano. ‘’Molti di loro, dopo vari fallimenti, tentano l’esperienza all’estero’’ recita la presentazione della ironica webserie sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/pages/Cambio-Paese/445224748903328.

Continua a questo link sulla testata Eunews.

Image